Vai a…

Showbiznews

Raccontare il business dello showbusiness

Showbiznews on YouTubeRSS Feed

18 luglio 2018

Mercato Cinematografico da allarme rosso


Spread the love

Un’evidente debacle. È quella del cinema italiano evidenziata dai dati del Mercato Cinematografico 2017, sperando che la nuova legge cambi il senso di marcia. E questo al di là del cosiddetto “effetto Checco Zalone”, ovvero l’assenza in questa stagione di un suo film che in genere sbanca al botteghino e pesa molto sui dati annuali.
Tutte cifre nel segno meno: -46,35% rispetto al 2016 per numero di presenze (pari a 16.880.223) e -44,21% per biglietti venduti (18,28% del numero totale). Anche la quota cinema italiano al box office per incassi del 17,64% è la peggiore degli ultimi quattro anni.
Negativo il 2017 anche per quanto riguarda gli incassi generali: 584.843.610 euro per un numero di presenze in sala pari a 92.336.963. Una diminuzione rispetto al 2016 degli incassi al box office, per film italiani e stranieri, dell’11.63% e un decremento delle presenze del 12.38%.
Negli ultimi 5 anni, va detto, si tratta del secondo peggior risultato, sia per presenze che incassi, dopo la stagione del 2014 (575.247.515 euro e 91.526.747 presenze).
Più nel dettaglio, il cinema italiano ha incassato 103.149.979 mln, circa 89 milioni di euro in meno rispetto al 2016 per un numero di biglietti venduti inferiore di 13.3 milioni. A questo si aggiunga che nel 2017, per la prima volta nessuna produzione nazionale ha superato i 10 milioni d’incasso. I migliori risultati dell’anno infatti hanno solo di poco superato questa cifra: L’ora legale e Mister Felicità hanno incassato rispettivamente 10.3mln e 10.2mln di euro.
Bisogna però considerare che il 2016, uno degli anni migliori per il nostro cinema, aveva visto due risultati nazionali eccezionali: quelli di Quo Vado di Checco Zalone (65.3mln) e Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese (17.3mln).
Il solo film di Zalone aveva ottenuto circa il 34% degli incassi e il 31% delle presenze del cinema italiano e rispetto al totale del box office aveva pesato per il 9.9% degli incassi e per l’8.9% delle presenze.
Va bene invece il cinema americano che incassa 387.619.551 euro (66,28% del box office; +5,24%) con un numero di presenze pari a 60.125.924 (65,12% del numero totale di biglietti venduti; +3,37% rispetto al 2016); Seguono, dopo quello americano e italiano, il cinema inglese (39.7 milioni); il francese (24.7 milioni) e il tedesco (5.2 milioni).
Il primo incasso del 2017 è stato La bella e la bestia (20.5 mln), mentre i migliori incassi italiani li hanno ottenuti L’ora legale e Mister felicità rispettivamente in nona e decima posizione in classifica generale.

Print Friendly, PDF & Email

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Altre storie daNum3ri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi