Vai a…

Showbiznews

Raccontare il business dello showbusiness

Showbiznews on PinterestRSS Feed

24 novembre 2017

Il teatro della crudeltà di Melanie Raabe

La trappola che dà il titolo al romanzo di Melanie Raabe (Corbaccio, pp.336, euro 16,40, traduzione di Leonella Basiglini) è quella che Linda Conrads, una scrittrice di successo, tende al presunto assassino di sua sorella.
Un evento traumatico che da undici anni costringe Linda a rimanere rinchiusa nella sua casa sul lago.
Il cuore di questo thriller – se vi piace potete definirlo psicothriller (un’etichetta editoriale che nata da qualche anno già rischia l’inflazione) – è l’incontro tra Linda e l’uomo che secondo lei ha ucciso Anna, la sorella.
Un confronto serrato, dialettico, che si svolge nella casa di Linda e ricorda le trappole linguistiche di Harold Pinter o Insospettabili di Anthony Shaffer, ma anche i film di Roman Polanski.
Uno snodo narrativo che è anche una scelta stilistica: nell’opera prima della Raabe, nata in Germania, a Jena, nel 1981, i particolari truculenti sono ridotti al minimo, a vantaggio di una struttura che alterna il racconto in prima persona (a parlare è Linda, il cui cognome ricorda curiosamente quello di Joseph Conrad) e brani dal romanzo pubblicato dalla Conrads, dove racconta sotto mentite spoglie la morte della sorella e la caccia al suo assassino.
Un esordio sicuramente interessante.
Print Friendly, PDF & Email

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi