Vai a…

Showbiznews

Raccontare il business dello showbusiness

Showbiznews on YouTubeRSS Feed

16 Dicembre 2018

Al via le riprese del nuovo film di Pino e gli Anticorpi


Sono iniziate a Sassari le riprese del film Come se non ci fosse un domani del regista Igor Biddau con protagonisti Michele e Stefano Manca del duo comico Pino e gli Anticorpi.
Come se non ci fosse un domani è un film comico indipendente a episodi prodotto dalla Babbudoiu Corporation in associazione con Firenze Produzioni Cinematografiche e Pilot Kino. Del cast farà parte una nutrita schiera di attori sardi come Massimiliano Medda e Francesca “Chicca” Zara che si affiancheranno nei vari episodi a Eva Grimaldi, Rossella Brescia, Giovanni Caccioppo, Rita Pelusio, Francesco Malcom, Gaetano Gennai, Roberta Pedrelli e Gianluca Impastato. Saranno inoltre presenti Tim Daish e l’attrice russa Marina Kazankova.
La sceneggiatura è firmata da Nicola Alvau, Michele Manca e Stefano Manca; il produttore esecutivo è Paolo Maria Spina. Le riprese si concluderanno entro la fine del 2018 e l’uscita è prevista per il 2019.
Per la distribuzione sono stati già siglati dei preaccordi con la CG Entertainment e Creative Services per l’Italia, un contratto con Pilot Kino per la Russia e con Adler Entertainment per gli Stati Uniti e il resto del mondo. Il progetto ha il sostegno della Sardegna Film Commission, di Sardex e di una serie di istituzioni e aziende sarde.
Come se non ci fosse un domani racconta in chiave comica le varie sfaccettature di chi si trova ad avere la sensazione di non avere più un futuro. L’idea di fondo del film è quella di descrivere uno spaccato sociale contemporaneo della vita in Sardegna mettendolo in relazione con l’omologo italiano e del resto del mondo.
Nei diversi episodi che compongono il film la mancanza di prospettive lavorative, affettive ed esistenziali obbligherà i protagonisti a tentare il tutto per tutto per provare disperatamente a ribaltare le carte in tavola e li porterà a confrontarsi con situazioni paradossali: tragiche per loro che le vivono, ma ridicole per quelli che le osservano. Il tutto in un crescendo di difficoltà che porterà all’inevitabile fallimento.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Tags: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie daProduzione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi