Il Carbonia Film Festival – Cinema/Lavoro/Migrazioni lancia la prossima edizione, che si svolgerà dal 10 al 14 ottobre, e apre il bando per le selezioni dei film in concorso. Dal 7 febbraio è possibile scaricare il testo del bando sul sito www.carboniafilmfest.org e accedere al modulo di iscrizione online con tutte le informazioni dettagliate. Il bando resterà aperto sino al prossimo 25 maggio.
Le due sezioni competitive sono dedicate a lungometraggi e cortometraggi, aperte a tutte le opere di fiction e documentario sui temi che da sempre contraddistinguono il festival, legandolo a doppio filo con il territorio: migrazioni e lavoro. Lo scopo è quello di divulgare e promuovere la conoscenza attraverso storie che si rifanno a quelle tematiche, allargate in senso lato a tutte le limitazioni dei diritti fondamentali degli esseri umani.
Si riparte dai numeri della scorsa edizione: circa 600 opere arrivate da tutto il mondo per una selezione che ha portato al festival sedici film, otto lungometraggi e altrettanti cortometraggi, in anteprima nazionale, presentati e premiati nei maggiori festival internazionali (fra gli altri Berlinale, Locarno, Sundance, Tribeca), capaci di raccontare i temi del CFF attraverso forme nuove e inedite. E si prosegue sul solco della continuità, con la direzione artistica affidata ancora a Francesco Giai Via.
Il Carbonia Film Festival, biennale che quest’anno giunge alla sua IX edizione in programma dal 10 al 14 ottobre con anteprima sabato 6, è una manifestazione organizzata e promossa dal Centro Servizi Culturali Carbonia della Società Umanitaria – Fabbrica del Cinema, insieme alla Cineteca Sarda.
L’ammontare complessivo dei premi per questa edizione supera i 9000 euro, divisi in 6 categorie: tra gli 8 lungometraggi che saranno selezionati in concorso, 4.000 euro per il Premio miglior film, 1.000 per il Premio del Pubblico e 1.000 per il Premio Giuria Circoli del Cinema; tra i cortometraggi 1.500 euro per il Premio Concorso Internazionale Cortometraggi, 500 per il Premio Giuria Cinema Giovani, e 500 per il Premio Giuria Scuole.
Possono partecipare al concorso lungometraggi di finzione, documentari e cortometraggi terminati dopo il 31 dicembre 2016. Le opere realizzate in lingua diversa da quella italiana devono essere sottotitolate in italiano o in inglese. I film possono avere già partecipato ad altri concorsi e festival.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi