Che fine ha fatto Bernadette?

Bernadette Fox (Cate Blanchett) è una leggenda nel campo dell’architettura, ma da tempo ha smesso di lavorare e si è ritirata a vita privata. Non è un tipo facile. Dietro i suoi occhialoni da diva si celano modi scostanti e un’abrasiva ironia nei confronti del mondo e delle persone.
Un giorno la figlia Bee (Emma Nelson) chiede un viaggio in Antartide come premio per la pagella perfetta.
Bernadette si getta eroicamente nei preparativi, ma ormai è consumata  dallo sforzo di adattarsi a una vita che non le assomiglia affatto e in cui non si ritrova.
Incapace di gestire intoppi e disastri del quotidiano, abbandona i preparativi e  asseconda il suo istinto di fuga. Scompare di punto in bianco e  lasciando a marito (Billy Crudup) e figlia il compito di raccogliere i cocci.
E sarà proprio Bee a iniziare a ricomporre il puzzle per scoprire che fine ha fatto Bernadette…

Il ritratto di Bernadette Fox che emerge da Che fine ha fatto Bernadette? di Richard Linklater (anche sceneggiatore con Holly Gent e Vince Palmo partendo dal romanzo di Maria Semple) non è dei migliori. Non fosse per la bravura della Blanchett, Bernadette risulterebbe un personaggio scostante e antipatico.
Tuttavia bisogna superare questo primo scoglio per apprezzare meglio questo ritratto di signora in fuga. Da cosa? Da se stessa? Dalla famiglia? Dal soffocante conformismo del mondo entro cui si è rinchiusa o dall’arrogante anticonformismo in cui la ritroviamo rifugiata fin dall’inizio della storia?
Che fine ha fatto Bernadette? non è un giallo o un film a tema, quindi forse non c’è risposta o valgono tutte.

Peccato che la distribuzione abbia scelto di far uscire questo film in un periodo zeppo di offerte. Forse spera che non esca stritolato dal confronto con la dozzina di film (calcolo approssimativo) che si trova a fronteggiare da qui a Santo Stefano.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi