Sono iniziate il 15 aprile scorso le riprese di Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio, primo film a essere girato in Iran dopo 50 anni e coproduzione Italia-Iran. Il film è prodotto dalla Ascent Film di Andrea Paris e Matteo Rovere con Rai Cinema, in coproduzione con Caviar Film (Belgio), Antitalent (Croazia) e con la società iraniana Tangerine di Farzad Pak.
La pellicola ha ottenuto anche il supporto di MIBACT, Eurimages, Friuli Venezia Giulia Film Commission e Apulia Film Commission.
Girato anche in Friuli e Puglia, dove le riprese si sono svolte in autunno, Sembra mio figlio narra la storia di Ismail che da bambino è sfuggito alle persecuzioni contro il popolo Hazara in Afghanistan, oggi è un uomo e vive in Italia. Tutto cambia quando viene a sapere che forse sua madre è ancora viva.
Protagonista il poeta e attivista Hazara Basir Ahang, nel cast l’attrice croata Tihana Lazovic e Dawood Yousefi. Il film è scritto dalla Quatriglio e Doriana Leondeff con la collaborazione di Mohammad Jan Azad.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi