Vai a…

Showbiznews

Raccontare il business dello showbusiness

Notizie e curiosità dal mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo italiano e internazionale
Recensioni dei film della stagione in corso e passate

Showbiznews on YouTubeRSS Feed

17 Gennaio 2021

Lombardia Film Commission: Regione e Comune aprono


Riformare Lombardia Film Commission attraverso politiche e iniziative volte a rilanciare l’intero settore. È il messaggio chiave emerso durante la tavola rotonda No signal? Audiovisivo lombardo, una nuova film commission come motore del rilancio.
Un evento organizzato dal raggruppamento Cinema e Audiovisivo di Cna Lombardia in collaborazione con le principali associazioni della filiera dell’audiovisivo, tra cui AIR3, Associazione italiana registi.

Lombardia seconda dopo il Lazio

Un incontro e un confronto nel quale sono state analizzate, proposte e individuate politiche, opportunità e strumenti a sostegno e sviluppo del comparto.

Nel comparto Cinema e Audiovisivo in Lombardia operano circa 2.000 imprese, che impiegano 20.000 addetti, producendo un fatturato di oltre 6 miliardi di euro
Dati che fanno della Lombardia la seconda regione italiana in ordine di importanza in questo settore, subito dopo il Lazio. E, dopo il Lazio, il più completo e articolato sistema nel cinema, nella televisione, nella post-produzione, negli altri settori dell’audiovisivo.
A livello di consumo di prodotti audiovisivi la Lombardia è la prima regione e rappresenta, solo per il cinema, intorno al 20% del volume d’affari complessivo a livello nazionale. Percentuale che sale in modo considerevole se si prendono in considerazione i prodotti di maggiore qualità artistica e culturale.

Mancanza di politiche

A tutto ciò fa da contraltare la totale mancanza di politiche rivolte al settore, alle sue imprese, ai suoi lavoratori. Nel biennio 2018/2019 il numero totale delle produzioni in Lombardia è stato di 396. Il 90% delle quali però costituito da spot, videoclip, shooting fotografici, corti prodotti da scuole di cinema. Prodotti importanti per la filiera, ma la cui vocazione è diversa e la cui ricaduta economica sul territorio, anche in termini di utilizzo di professionisti e imprese del territorio, è assai esigua rispetto a quel che potrebbe essere.

Senza contare il limitato potenziale che questi prodotti hanno nella promozione dell’immagine della Regione, nel creare volano creativo e circolo virtuoso per le imprese. Il numero di film e serie tv (rispettivamente il 4,5% e il 2% del totale) rappresenta un dato molto basso rispetto alle altre regioni. E spesso si tratta di produzioni non totalmente girate nel territorio,

Dall’incontro è emerso come per supportare Lombardia Film Commission sia fondamentale ripartire da un serio investimento sulla produzione, attivare un fondo stabile, rivolto anche a progetti di realtà locale.

Le inefficienze riscontrate sono ulteriormente rafforzate dalla mancanza di figure che abbiano competenza ed esperienza nel settore e che lavorino a tempo pieno. Figure capaci di coordinare le attività,  orientare coerentemente le politiche degli assessorati, di pensare forme incentivanti per attrarre produzioni. Con conseguente ricaduta economica sul territorio (il cui rapporto è circa di 1 euro di investimento a 5 di ritorno), capaci di intercettare opportunità e bandi europei e sviluppare progetti.

Anche riguardo il settore dell’alta formazione e dell’aggiornamento professionale permanente, la Film Commission potrebbe fare molto. Aprendo nuovi mercati e nicchie di sfruttamento, così come la creazione di fondi di investimento creati ad hoc sull’esempio di modelli già esistenti.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altre storie daMarketing

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi