Il Morandini 2017, nuova edizione del Dizionario di film e delle serie televisive, assegna la copertina a La Pazza Gioia (4 stelle). Il film di Paolo Virzì supera Perfetti sconosciuti e Lo chiamavano Jeeg Robot (3 ½ stelle). Ma è l’anno dei documentari a 5 stelle: “Human” e “La nostalgia della luce”. 4 stelle a Tarantino e all’Oscar Il Caso Spotlight. E al Libro della Giungla. Non convince Star Wars 7 (2 ½ stelle).

Il Morandini 2017 (27.000 film, 16.500 su carta, 27.000 nella versione digitale) di Laura, Luisa e Morando Morandini (edito da Zanichelli) sceglie La pazza gioia. Il regista toscano “.Con toni spesso felici, ironici e teneri non vuole indorare la pillola, ma raccontare il dramma e infondere speranza e comprensione. L’unità di base delle inquadrature di Virzì è l’affetto, perché ama i personaggi che racconta. Profondo e leggero nello stesso tempo, il film appartiene a due generose, strepitose, intuitive attrici, Bruni Tedeschi e Ramazzotti; ogni altro elemento della messa in scena sembra al servizio della loro vitalità straripante. L’alchimia tra le due è perfetta”.

Ma questo è l’anno dei documentari a 5 stelle: tante ne hanno ricevute (il massino giudizio) dagli autori del Morandini 2017 i lavori di Patricio Guzmàn La nostalgia della luce (“Un documentario dalla struggente bellezza dove tutti sono alla ricerca continua del passato”); e Human di Yann Arthus-Bertrand “un abbacinante caleidoscopio sinfonico di pensieri, suoni, forme e colori, amalgamati in un unico flusso di coscienza che esprime l’unità dell’umanità attraverso la stupefacente varietà delle sue differenze”.

Tornando ai film: 4 stelle invece sono state assegnate a The Hateful Eight di Tarantino che “spiega la Storia agli adolescenti di oggi come fosse un costante percorso di vendetta, un apologo incattivito sulla società, nell’impossibile mescolanza di individui che mai potranno convivere pacificamente”. Quattro anche a La grande scommessa di Adam McKay e al premio Oscar Il caso Spotlight di Thomas McCarthy. Non convincono gli autori del Dizionario il nuovo episodio della saga di Star Wars. “Ritmo alacre, efficace montaggio in parallelo, ma il ginger glielo dà solo l’arzillo vecchietto Harrison Ford”.. Giudizio: 2 ½.

Print Friendly, PDF & Email
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi